MaterialdesignLAB

Il MaterialdesignLAB nasce dalla convergenza di interessi sul tema dei materiali per il design tra Sapienza Università di Roma e Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, convergenza finalizzata alla valorizzazione della ricerca scientifica nel campo dei materiali innovativi, attraverso la loro applicazione a prodotti design driven.

Il MaterialdesignLAB si configura come uno spazio del fare multidisciplinare, un laboratorio creativo permanente in cui esplorare nuovi scenari della ricerca teorica ed applicata nel campo dei materiali per il design che ha come obiettivo quello di dar forma e funzione all’innovazione. Il MaterialdesignLAB è dunque orientato al trasferimento dei risultati della ricerca teorica e sperimentale nel campo dei materiali e delle tecnologie in nuovi prodotti ad alto livello tecnologico, tipologico e prestazionale, finalizzati al miglioramento della vita quotidiana.

Le aree di ricerca del LAB sono:

  • design for sustainability
  • design for care, for health, for well being
  • design for senses
  • design and science

Il MaterialdesignLAB si configura come network della ricerca scientifica e del Know-how delle rispettive istituzioni ed in particolare dell’Unità di Ricerca Materiali@design del dipartimento PDTA con quella di chimica e ingegneria dei materiali del DICMA della Sapienza Università di Roma e lo Smart Material Group dell’IIT di Genova, proponendosi di essere incubatore di idee e competenze attorno cui far convergere le attività di giovani laureandi, dottorandi, ricercatori, imprese per lo sviluppo di innovazione di materiali, processi e prodotti.

Il MaterialdesignLAB è un Creative Lab, ovvero un laboratorio creativo permanente in cui far convergere le attività di giovani laureandi, dottorandi, ricercatori e accompagnarli verso la realizzazione effettiva di progetti specifici, anche con la formula della start-up, in grado anche attrarre le imprese. In tal senso il Creative Lab si compone di:

Making Lab, ovvero un laboratorio sperimentale permanente e pluridisciplinare a cavallo tra un fablab e un coworking in cui scienziati e creativi possano lavorare insieme per produrre nuove idee grazie anche alle potenzialità offerte dal rapid prototyping & manifacturing.

Material Point: una Materioteca o Material Library quale strumento fondamentale per la creazione e la diffusione della cultura dei materiali innovativi per il progetto.

Service Point: una struttura in cui trovare competenze utili alla valorizzazione dei risultati della ricerca e della sperimentazione mediante accompagnamento al rilascio brevetti, all’avvio di start-up, alla diffusione e disseminazione scientifica mediante attività volte alla comunicazione.

 

1_logo PDTA             2_dicma_logo         iit logo rework